• vittoriaferla

Piemonte: Blocchi e restrizioni per euro 4. Ecco cosa cambia da oggi e come capire che Euro sei...


A partire dal 2006 in Unione Europea, per cercare di diminuire l’inquinamento atmosferico dovuto dai veicoli, sono state imposte delle restrizioni. In particolar modo, le auto a motore diesel sono state definite come le più inquinanti e, quindi, destinate a scomparire dal mercato ed a essere sostituite da quelle a gas o elettriche.


Dall’ottobre 2020 dovevano essere imposti dei blocchi per i mezzi Euro 4 ma, a causa della pandemia globale che stiamo vivendo, erano stati posticipati all’11 gennaio 2021.


Cosa cambia da oggi?

La Regione Piemonte, ha deciso di prorogare il blocco del traffico dei veicoli di questa classe di antinquinamento, al 31 gennaio 2021; questo per ridurre il rischio di assembramenti sui mezzi pubblici. Ma da oggi non ci sono più scuse: tutte le autovetture immatricolate successivamente il 1° gennaio 2006, e prima del 2011, afferenti alla normativa Euro 4, non potranno circolare dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 19, internamente alla città di Torino.

Fanno, però, eccezione situazioni d’emergenza (motivi di salute), comprovate esigenze lavorative e situazioni di necessità.


Il blocco di circolazione delle vetture Euro 4 è stato messo in pratica, in maggior modo, nelle grandi città, come Torino, Milano, Roma, Venezia e Firenze, in cui l’inquinamento è sicuramente un problema maggiormente evidente. Come si può ben notare, sono principalmente città del Nord Italia, infatti, chi possiede un’auto Euro 4 non può circolare nel momento in cui vi sia un innalzamento delle polveri sottili e questo avviene soprattutto in inverno in cui c’è una temperatura minore. Già durante gli anni precedenti in queste grandi città erano stati applicati dei blocchi di circolazione riguardanti le vetture Euro 1-2-3.



Come faccio a capire se la mia vettura può circolare?

Ricordiamo che la Legge non ammette ignoranza, perciò, per evitare di dover pagare delle sanzioni, è fondamentale essere sempre informati. In questo caso, sarà sufficiente consultare la “Tabella Euro Auto” (voce v.9) del proprio libretto di circolazione.


Ecco la tabella per capire a quale normativa antiquinamento faccia riferimento la nostra auto: